martedì 25 novembre 2014

"Hello, World"

Proprio come le prime righe del linguaggio di programmazione "C", questo blog nasce dalle righe di testo generate dal mio battere della tastiera: semplici e brevi, una verifica della corretta funzionalità di questo blog e delle mie capacità di scrittura (o battitura, essendo su un PC).

I motivi di questo blog sono: 1) una maggiore disponibilità di righe per inscrivere l'elaborato di mie esperienze e pensieri e 2) avere un posto che mi permetta di creare una sinergia tra video, social media e articoli.

Ho scelto il nome Void Galaxy perché, oltre a sembrare gagliardo come nome, per simbolizzare un grande spazio (galassia, in questo caso) all'apparenza "vuoto". Ma al contrario brulica di materia oscura: primordiale; ignota e generatrice di materia, aggettivi alquanto appropriati considerando che questi spazi (social media, account, ecc.) sono in uno stato primitivo; inattivi e incerti nei tempi di creazione.

Scrivo questo perché voglio comunicare, in maniera si e no filosofica, che questo spazio "vuoto" esiste, malgrado possa risultare invisibile e anonimo.


Dopo questo lunga introduzione, posso confermare che il blog risulta funzionante (sarebbe seccante riscrivere tutto).